NOVITÀ IN MATERIA DI IMPOSTA DI REGISTRO, IPOTECARIA E CATASTALE

Notizie dallo studio

NOVITÀ IN MATERIA DI IMPOSTA DI REGISTRO, IPOTECARIA E CATASTALE

L’art. 26 del D.L. 12 settembre 2013, n. 104 (recante “misure urgenti in materia di istruzione, università e ricerca”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 214 del 12 settembre 2013), in parte intervenendo sull’art. 10 del d.lgs. n. 23 del 14 marzo 2011, in parte aumentando da 168 a 200 euro la misura dell’imposta fissa, concorre a ridisegnare dal 1° gennaio 2014 la tassazione indiretta di registro, ipotecaria e catastale:

"CAPO III

Altre disposizioni

Art. 26

(Modifiche alle imposte di registro, ipotecaria e catastale)

1. Il comma 3 dell'articolo 10 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23, e' sostituito dal seguente: "3. Gli atti assoggettati all'imposta di cui ai commi 1 e 2 e tutti gli atti e le formalita' direttamente conseguenti posti in essere per effettuare gli adempimenti presso il catasto ed i registri immobiliari sono esenti dall'imposta di bollo, dai tributi speciali catastali e dalle tasse ipotecarie e sono soggetti a ciascuna delle imposte ipotecaria e catastale nella misura fissa di euro cinquanta.".

2. L'importo di ciascuna delle imposte di registro, ipotecaria e catastale stabilito in misura fissa di euro 168 da disposizioni vigenti anteriormente al 1° gennaio 2014 e' elevato ad euro 200.

3. Le disposizioni del comma 2 hanno effetto dal 1° gennaio 2014 e, in particolare, hanno effetto per gli atti giudiziari pubblicati o emanati, per gli atti pubblici formati, per le donazioni fatte e per le scritture private autenticate a partire da tale data, per le scritture private non autenticate e per le denunce presentate per la registrazione dalla medesima data, nonche' per le formalita' di trascrizione, di iscrizione, di rinnovazione eseguite e per le domande di annotazione presentate a decorrere dalla stessa data."



Per effetto di queste ultime modifiche dal 1° gennaio 2014 l'articolo della tariffa, parte prima, allegata al citato testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica n. 131 del 1986 (Testo Unico Imposta di Registro) sarà così riformulato: 


"1. Atti traslativi  a  titolo  oneroso  della proprieta'  di  beni  immobili  in  genere  e       atti traslativi o costitutivi  di diritti reali    immobiliari  di godimento, compresi la rinuncia    pura e semplice agli stessi, i provvedimenti di    espropriazione per pubblica utilita' e i trasferimenti coattivi: 9 per cento.


2. Se il trasferimento ha per oggetto case  di abitazione, ad eccezione di quelle di  categoria catastale  A1, A8  e A9 , ove ricorrano le condizioni di cui alla nota  II-bis): 

2 per cento."


Dispone ancora l'art. 10 del 
d.lgs. n. 23 del 14 marzo 2011:


"b) sono abrogate le note del predetto articolo 1, ad eccezione della nota II-bis);


  c) nella nota II-bis) dell'articolo 1, le parole: «dell'aliquota del 3 per cento», sono sostituite dalle seguenti: «dell'aliquota del 2 per cento».


2. Nei casi di cui al comma 1, l'imposta, comunque, non puo' essere inferiore a 1.000 euro.


3. Gli atti assoggettati all'imposta di cui ai commi 1 e 2 e tutti gli atti e le formalita' direttamente conseguenti posti in essere per effettuare gli adempimenti presso il catasto ed i registri immobiliari sono esenti dall'imposta di bollo, dai tributi speciali catastali e dalle tasse ipotecarie e sono soggetti a ciascuna delle imposte ipotecaria e catastale nella misura fissa di euro cinquanta.


4. In relazione agli atti di cui ai commi 1 e 2 sono soppresse tutte le esenzioni e le agevolazioni tributarie, anche se previste in leggi speciali.


5. Le disposizioni del presente articolo si applicano a decorrere dal 1° gennaio 2014."


Per il testo ufficiale e definitivo delle nuove disposizioni di legge si rinvia al sito della Gazzetta Ufficiale della Repubblica o a Normattiva.it

 

                                   

                            

 



Box Login Accedi alla tua
area riservata
Username
 
Password
 
Box Login Notizie dallo
Studio Todeschini [ARCHIVIO]
ven, ago 5, 2016
CHIUSURA ESTIVA
dal giorno 8 fino al 19 agosto
sab, feb 7, 2015
PERIZIA TECNICA PER LA COMPRAVENDITA IMMOBILIARE
Acquisto immobiliare sicuro
ven, gen 30, 2015
IL MATRIMONIO: DIRITTI E DOVERI IN FAMIGLIA.
presentata l'undicesima guida per il cittadino